Lettera di ML Mottes Presidente ADPMI

Nuove modalità di erogazione dei presidi in Regione Lombardia.

Presidi per autocontrollo, somministrazione insulina e farmaci iniettabili, per le persone con diabete. Nuove modalità di erogazione in Regione Lombardia.

Riportiamo alcune informazioni, relative all’oggetto, estratte dalle comunicazioni ufficiali di Regione Lombardia e restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti o per segnalazioni in merito.

…..Dal 1° febbraio 2019 Regione Lombardia attiverà una nuova modalità di erogazione dei presidi per diabetici.
Trattasi di un cambio organizzativo che vede coinvolti quasi 500.000 cittadini della nostra regione, che inizieranno ad utilizzare nuovi prodottinota1 differenti da quelli oggi a loro disposizione, distribuiti sempre dalle farmacie ma con il sistema di distribuzione per conto DPCnota2.
Il cambio riguarderà le persone affette da diabete Tipo 2 per le quale sono previste le sostituzioni, rispetto al passato, con i presidi riportati nello schema allegato.
Le persone affette da diabete Tipo 1 saranno interessate per la parte: aghi e siringhe.
Per tutti i quantitativi di presidi riportati dai piani terapeutici in atto non cambieranno.

Alla prima richiesta dei presidi dopo il 1/2/2019 il Farmacista: consulterà il piano terapeutico del richiedente on line, il piano on line darà indicazioni di quali presidi il richiedente necessita, inoltrerà l’ordine al magazzino di riferimento, indicherà quando potranno essere ritirati (entro 24 ore). Al primo ritiro, per le persone con diabete tipo 2, sarà consegnato anche il nuovo strumento per il controllo della glicemia e relative strisce.

Il farmacista, se necessario, illustrerà la modalità tecniche di utilizzo dello strumento stesso

SCHEMA DEI PRESIDI CHE SARANNO EROGATI ED A CHI
(Dal 31.01.2019, sul portale di Regione Lombardia ww.regione.lombardia.it,
maggiori informazioni)

Da Protocollo G1.2019.0003531 del 29/01/2019 ………Sono di seguito riportati alcuni requisiti che descrivono i pazienti affetti da diabete di tipo 2 identificabili in relazione ad alcune caratteristiche della loro patologia diabetica e allo schema terapeutico a loro prescritti.
Il Paziente diabetico tipo 2 può essere:
1) in terapia Ipoglicemizzante: insulinosensibilizzanti secretagoghi inibitori DPPIV SGLT2 Analoghi GLP1RA (iniettivi giornalieri o settimanali);
2) in terapia insulinica basale (1 iniezione/die) + ipoglicemizzanti orali;
3) in terapia insulinica multi-iniettiva (4 iniezioni/die) con o senza terapia orale.
Al fine di identificare un criterio semplice e clinicamente coerente con le necessità sanitarie degli Assistiti Diabetici, si indicano di seguito i criteri che definiscono le modalità di assegnazione su base clinica dei glucometri.
1) SISTEMA DI MONITORAGGIO DELLA GLICEMIA CON FUNZIONALITA’ DI BASE (di facile utilizzo) Dispositivo Contour – Ditta Ascensia Da assegnare ai pazienti in terapia ipoglicemizzante orale e/o iniettivi non insulinici (analoghi GLP1RA ).
2) SISTEMA DI MONITORAGGIO DELLA GLICEMIA CON FUNZIONALITA’ AGGIUNTIVE (presenza di caratteristiche strutturali e funzionali più avanzate) – Dispositivo GL50evo mg/dl - Ditta Beurer Italia Da assegnare ai pazienti in terapia combinata: 1 somministrazione/die di insulina + terapia ipoglicemizzante orale e/o iniettivi non insulinici (analoghi GLP1RA ).
3) SISTEMA DI MONITORAGGIO DELLA GLICEMIA CON FUNZIONALITA’ AVANZATE (richiedono maggiori capacità gestionali con abilità all'utilizzo della tecnologia con funzioni avanzate) – Dispositivo Freestyle Insulnix SK MG – Ditta Abbott Da assegnare ai pazienti tipo 2 in terapia multiiniettiva (plurime somministrazioni/die di insulina).
Si sottolinea che è comunque possibile una diversa assegnazione per tipologia di paziente in base a specifiche motivazioni cliniche indicate dal medico curante.
Esempio da Protocollo G1.2019.0002473 del 21/01/2019 : Pazienti diabetici in età pediatrica – aghi : “Considerate le indicazioni portate all’attenzione della DGW da parte degli specialisti relativamente alla terapia multi-iniettiva in ambito pediatrico, dove la necessità di continuità terapeutica e aderenza è essenziale, si conferma la possibilità da parte del medico di poter prescrivere a carico del SSR aghi per penna non ricompresi nella Gara ARCA (33G)”.

Nota1 Vedi di seguito la tabella dei prodotti aggiudicati e a quale tipologia di pazienti devono essere forniti con modalità DPC.
Nota2 DPC=Distribuzione Per Conto:
Per ritirare i presidi sarà necessario passare in farmacia e chiederli; Il ritiro avverrà in giornata o nella giornata successiva in quanto la farmacia “ordinerà” i presidi al magazzino regionale di riferimento che gli saranno consegnati in 24 ore.


Ulteriori Informazioni
Il ritiro dei presidi per le persone con diabete tipo 2 sarà possibile effettuarlo in tutte le 3000 farmacie di Regione Lombardia.
Il piano terapeutico avrà validità di 3 anni salvo revisioni per situazioni particolari.
Eventuali problematiche relative al funzionamento dello strumento o degli altri presidi andranno segnalati al numero verde dell’Azienda produttrice del presidio e indicato sulle confezioni e le eventuali sostituzioni dovranno essere effettuate a domicilio nell’arco delle 24/48 ore.

Per ogni ulteriore chiarimento: Il Farmacista di riferimento, lo Specialista o il Medico di Medicina Generale, Portale www.regione.lombardia.it.
l’Associazione Diabetici.


Mottes Maria Luigia
Presidente ADPMI e CLAD

Nuove modalità di erogazione dei presidi in Regione Lombardia.